“Nostos” di Vito Bongiorno: un dialogo complesso fra Uomo e Terra. – di Elisabetta La Rosa

Credits: Courtesy Vito Bongiorno

In “scena” al MACA di Alcamo l’Antologica di Vito Bongiorno, “Nostos”, in occasione della XV giornata del contemporaneo.

Innovativo, riflessivo ed intenso è il pensiero artistico di Vito Bongiorno che fa emergere dalle sue opere le proprie esigenze interiori. L’artista mediante la sua Arte fa “egredire” la parte più autentica di se stesso focalizzandosi sulle problematiche di un mondo incompleto, una Terra sofferente e deturpata che merita però dignità e rispetto.

Credits: Courtesy Vito Bongiorno

In “scena” al MACA di Alcamo l’Antologica di Vito Bongiorno, “Nostos”, in occasione della XV giornata del contemporaneo.

Innovativo, riflessivo ed intenso è il pensiero artistico di Vito Bongiorno che fa emergere dalle sue opere le proprie esigenze interiori. L’artista mediante la sua Arte fa “egredire” la parte più autentica di se stesso focalizzandosi sulle problematiche di un mondo incompleto, una Terra sofferente e deturpata che merita però dignità e rispetto.

Credits: Courtesy Vito Bongiorno

Importante, per questo passaggio, è stata una delle sue ultime performance: Terra mater al Museo Macro di Roma, dove la modella, simbolo della purezza, è dipinta di blu e nuda si muove con un globo terrestre in mano, le cui terre emerse sono realizzate con il carbone, a significare l’inquinamento ecologico e sociale che caratterizza la nostra epoca.

Il 12 ottobre presso il Museo Maca di Alcamo è stata inaugurata l’Antologica “Nostos” dell’artista che come afferma il curatore della mostra Lorenzo Canova: “Il progetto evidenzia, già dal titolo, il ritorno di un artefice alla sua terra nativa dopo una lunga assenza, un’immersione a ritroso nel proprio passato che fa emergere le creazioni del presente. I riferimenti di Bongiorno fondono le radici classiche della Sicilia alle dialettiche del presente, ricordano le forme di antiche sculture riportando a una meditazione sulle questioni planetarie. L’artista ha ampliato le sue opere in senso tridimensionale, passando dalle mappe mondiali e dalla sagoma dell’Italia alla costruzione di sfere che ricordano il pianeta ed i suoi ecosistemi (pensiamo alle regioni artiche e all’Amazzonia) minacciati dalla corsa al profitto che distrugge tutto, senza tenere in conto il destino delle generazioni future.”

Credits: Courtesy Vito Bongiorno

Dichiara l’artista Vito Bongiorno. “ Sono onorato di esporre per la prima volta ad Alcamo, la mia Città nativa; all’interno del MACA sarà allestita una sala dedicata ad alcune delle mie opere che donerò alla Città di Alcamo: OUR PLANET, LINEA D’OMBRA e OLTRE.”

Particolarità dell’artista Bongiorno è l’utilizzo del carbone nella realizzazione delle sue opere, una scelta scaturita dall’esigenza di voler rappresentare l’inquinamento ambientale, politico, sociale,  in quanto il mondo oggi sta attraversando un momento critico sotto ogni punto di vista.

Credits: Courtesy Vito Bongiorno

A tal proposito afferma l’artista: “Il carbone contiene, secondo me, nella propria struttura fisica e non solo a livello di metafora, il buio e la luce, la notte e il giorno, la catastrofe e la rinascita.”

Ciò che anima Vito Bongiorno è la volontà di condurre lo spettatore ad intraprendere un viaggio introspettivo verso se stesso, focalizzandosi sul rapporto con la propria storia personale ma anche richiamando la storia dell’umanità. L’analisi sul rapporto fra Uomo e Terra si fa sempre più intensa e intrisa nell’animo razionale e riflessivo dell’artista: una vera e propria denuncia sociale che dovrebbe svegliare anche le coscienze assopite e vincolate negli schemi di una società, ormai, priva di regole morali e di etica, dove l’animo umano è inquinato dagli stereotipi, dal dio denaro e dalla corruzione.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

Il corso di pastello secco online di Stefania Rosatelli

Stefania Rosatelli

È un corso di livello adatto a tutti, sia per chi inizia, sia per chi già ha qualche nozione sulla tecnica del pastello.
Il corso viene svolto tramite un gruppo chiuso di Facebook, dove si andrà a realizzare un occhio, quindi esecuzione di incarnato, la peluria di ciglia e sopracciglia e tutto il lavoro nel dettaglio di iride e sclera.
La scaletta del corso online sarà :

  • Che cos’è il pastello secco ?
  • Cenni storici
  • Lista e conoscenza dei materiali
  • 10 video per realizzare il dipinto a pastello passo passo
  • + 1 video sulla conservazione e fissaggio del pastello
  • + 1 video su come utilizzare il pastello su tela o legno

Questo corso online da seguire comodamente da casa, non ha vincoli di orari, i video e tutte le nozioni rimarranno in modo permanente nel gruppo.
L’iscritto al corso avrà sempre l’assistenza necessaria per portare a termine il proprio lavoro e assistenza sulla scelta dei materiali .

Per info contattare Stefania Rosatelli stefaniarosatelli.arte@gmail.com o sulla pagina Facebook Facebook: RosatelliArt/


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

Comunicazioni di sentimenti e toccanti immagini si incontrano in tutte le opere di Tammaro Cristiano

Sopratutto nelle sculturela sua sensibilità artistica ci viene comunicata con espressioni a volte delicate a volte forti che danno atto della sua complessa personalità

Ogni opera comunque, sia scultua, sia pittura sia composizione multipla affronta gli stati d’animo del suo io che riflette, lotta, passione, inquietudine caratteriale.

Le opere riportano ed infondono con rigore ed energia i suoi sentimenti che in primis affrontano la sua grande capacità di dare amore.

Non più giovane la sua maturità è profusa nelle stupende sculture, dove un’intima interpretazione del complesso mondo attuale vuole volgere uno sguardo verso un futuro dinamico che molto ancora dovrà scoprire.
I suoi orizonti sono al fine più sereni, insieme con la sua forte creatività.

di Vera Mila Rustia


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

“La fredda materia cede alla palpitante seduzione della vita nell’ opera “New York” di Agostino Colella”

Agostino Colella – “New York

” L’alba incandescente che riversa i suoi toni fiammeggianti nelle acque del fiume Hudson ci porta alla scoperta di un nuovo giorno in una città dinamica in cui la vita scorre freneticamente senza sosta e senza condizionamenti.
La giovane donna in primo piano, fiera della sua sensualità, ondeggia dolcemente sui suoi fianchi girandosi a guardare l’osservatore: ella in realtà altri non è che una statua che sta acquistando una fisicità umana sotto l’influsso della palpitante energia sessuale che circola nella Grande Mela.
L’artista, grazie al sapiente uso della luce e della prospettiva, riesce a creare una proiezione spaziale e un effetto cromatico degradante che spinge l’osservatore verso il movimento delle acque, e al tempo stesso lo incatena allo sguardo della statua viva e ammaliatrice.
Il dipinto riesce a catturare lo scorrere della vita, a rinchiuderlo in un frammento di riflessione sulla necessità di vivere pienamente senza trattenere i propri impulsi e i propri desideri. La vita è breve come la durata del riverberi rossastri nelle acque del fiume; la figura femminile ci invita a seguirla in un’avventura entusiasmante dinanzi alla quale ogni staticità non può che animarsi, ogni schema non può che crollare. Lo stravolgimento della realtà ai fini espressivi ci rimanda ad una simbologia metaforica che tuttavia trova nella carnalitá della figura femminile e nel suo sguardo malizioso una concreta, seppur non prosaica, materializzazione, che trova la sua piena espressione nell’inserimento di un contesto urbano ben preciso e definito”.

A cura di Irene Pazzaglia


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

L’opera di Marco Billeri. Una grandiosa rappresentazione del significato della “Croce”

Marco Billeri – Opera “Mistica” – 2018

Stupenda matura testimonianza, quella dell’Artista, quella di un operare mosaicistico di eccelsa valenza che si è avvalso di un prezioso riquadro, dalla non grandi dimensioni, attratto dai richiami romanici del IV secolo, inoltrandosi in quelli dell’VIII e IX D.C., per elaborare un alto rilievo di pregevolissima fattura compositiva dallo schema iconografico elegante di spirito Greco-Romano, movimentato da baroccheggianti nubi, a farsi lavoro-sacro dal titolo “Mistica”, per raffigurare una “Santa Croce” che si eleva verso il cielo, dando risalto al mistero del passaggio dall’Umano al Divino del Redentore.
Grandiosa rappresentazione del significato della “Croce”, quella di Marco Billeri che, attraverso l’indiscusso proprio spessore artistico, evidenzia la vittoria del “Regno di Cristo” su qualunque altro potere terreno, intendendo così simbolicamente raffigurare il “Culto Cristiano”.
Possente qualità estetica dalla grande capacità costruttiva, la sua, che ha utilizzato minute preziose tessere marmoree, dalle origini diverse, le cui differenti cromie sono state ben orchestrate dall’Autore che ne ha sfruttato al meglio i colori per evidenziarne le sfumature affinché la luce potesse dirigersi in ogni direzione creando uno scenario surreale idoneo per attrarre e concentrare lo sguardo dell’Osservatore per immaginativamente vivere il “Dramma” e la Gloria di Cristo.
Figurazione realizzata con mirabile estro e potente istintivo talento artigianale, quella di Marco Billeri, dalla magistrale artistica iconoclastia contemporanea nel cui personale intimo stupefacente fermento lo stesso sa assurgere ad una sentita spiritualità inscindibilmente legata alla forma, alla cromia ed al concetto teologico ispirativo, lasciando una fortissima traccia nell’attuale cultura mosaicistica italiana, anche per la preziosità dei dettagli marmorei inseriti nell’opera per vivificarne il valore.
Opera prestigiosa, dunque, la sua, che rappresenta un sensibile ineguagliabile percorso costruttivo, che si evolve attraverso un’alternanza figurativa di pieni e di vuoti, dove la “Santa Croce”, pur sembrando sospesa nell’aria, domina il pensiero dell’Autore, intimamente impegnato a divulgarne la memoria mediante la mormorea effige per farne messaggera di amore e di cristiana serenità.
Prof.Critico d’arte Giorgio Palumbi


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .