L’opera “Ali Di Farfalla” di Barbara Maresti riceve una recensione del critico d’arte Cristina Corbò

L’opera “Ali di farfalla” racconta la più intima delle storie d’amore. Narra della metamorfosi che un giovane bruco affrontò per rinascere farfalla grazie ad affetto candido e puro. È una metafora di una fase giovanile d’incertezza e timidezza dell’artista che grazie al suo amore è riuscita a superare, riscoprendosi più forte e soprattutto libera di essere se stessa completamente. È una delicata dichiarazione d’amore intrisa di profonda gratitudine in cui la farfalla dipinta simboleggia la liberazione dal cuore acerbo e immaturo, la rinascita del singolo nella coppia, e la poesia che troneggia al centro con i caratteri in grassetto, fissa questa metamorfosi nel tempo e nello spazio, come uno spillo sulla stoffa. L’artista in questa composizione ha dato più rilievo al testo che al dipinto, tanto che lo spettatore trae la maggior parte della sostanza dall’interpretazione della poesia e non dei colori. Un’opera che si presenta estremamente personale ma che comunica la storia dell’amore universale, fatto di eterna speranza e riconoscenza.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

Silvia Senna – Nuove architetture ci ricompongono continuamente

Architetture Liquide 15- olio su tela 150×100 Giovanni Giudici, da O Beatrice, Il progetto di se stesso. L’ingegnere non era l’ingegnere che progetta il ponte per dove altri dovranno passare: era egli stesso l’uomo inseguito che aspetta davanti al vuoto la cosa per traversare. Né il ponte era il ponte che si protende da un principio di terra a un termine certo: era l’avventura dell’arco nascente a una volta inesistente. Non era l’ingegnere che mette insieme cemento e malta e catrame e sassi: era egli stesso che doveva farsi a pezzi e costruirsi, davanti a sé avanzare con i suoi passi. Dunque ingegnosamente si adoperava. Colmava il niente davanti col niente che dietro restava. Si gettava per lungo, si rialzava, camminava: così rapidamente che in quel vuoto non cascava. Le rovine sono necessarie a tendere oltre, a usare il vuoto per non caderci dentro. Nuove architetture ci ricompongono continuamente


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

Cos’è l’arte oggi ? Ce lo racconta l’artista Irene Casaccia

Per questo nuovo anno,ho pensato di scrivere e perché no incidere un audio dove spiegare cos’è l’arte per un’artista. Questo è un argomento a me caro perché più e più volte mi è stata posta questa domanda. Ogni volta che in qualche discorso mi trovo a parlare di me pittrice, in molti si stupiscono quando con naturalezza mi sentono dire che ogni mia tela è frutto di ore notturne. Avendo già in lavoro indipendente che mi tiene fuori casa tutto il giorno,la casa ,i figli e il tran tran quotidiano, il riposo sarebbe sacrosanto per una persona normale. Ho detto “persona normale”: noi artisti siamo tutto tranne che normali! A quel punto la fatidica domanda:” Scusa ma perché lo fai? Cosa ti spinge a dormire poche ore per un dipinto? Ma è così importante per te l’arte? Ma cos’è l’arte????!!!!” Eccola!!!!! Benedetta domanda alla quale il più delle volte invece di rispondere, mi nascondo dietro un sorriso. Come si fa a spiegare a gente normale cosa spinge noi folli pittori a passare notti insonni e perdersi dietro un sogno. Ebbene permettetemi di fare un esperimento. Non ci vorrà molto. Solo così capirete. Chiudete gli occhi e fate un bel respiro. Immaginate di essere al centro di una stanza vuota ,asettica senza porte e finestre. C’è un silenzio assordante tanto da percepire il battito del vostro cuore e il vostro respiro. Ora, ognuno di voi si proietti in quella stanza. All’improvviso sentire il bisogno di gridare, di far capire che voi siete lì! Provate ad immaginare quel grido, la sua forza, durata, la sua sofferenza. Ora fate un bel respiro e riaprite gli occhi. Cos’è l’arte per me? E’ quel grido che rompe il silenzio. Ben venuti nel mio mondo.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

MyMee invita a partecipare al nuovo contest dedicato a tutte le forme dell’amore

Cari amici vi invito a partecipare al nuovo contest di MyMeee. Un nuovo Contest dedicato a tutte le forme dell’amore! Questa volta il tema è duplice : L’Amore Romantico vs L’Amore Complesso Siete invitati a partecipare con ogni forma di disciplina, Poesie / Racconti /Sceneggiature / Cortometraggi / Fotografie / Dipinti / Sculture / Fumetti / e naturalmente Musica ! Tutto assolutamente originale! L’idea è quella di realizzare il Terzo Happening MyMee, dedicato all’amore e dove sarete tutti invitati a raccontare/presentare le vostre opere davanti al pubblico e alla stampa. Una giuria decreterà nelle varie categorie l’opera più interessante. Il Contest comincia da ora fino a fine febbraio, in previsione dell’Happening di primavera. Per partecipare, inviate le vostre opere sulla mail mymee.giacomel@gmail.com e contestualmente postate su MyMee con questi hashtag: #contest #mymee #amoreromantico (Oppure) #amorecomplesso ISPIRAZIONE : Amore Romantico o Complesso ? Amore Romantico Senza amore non c’è vita. L’amore romantico è un sentimento d’amore caratterizzato da forte piacere, frutto dell’attrazione tra due persone. L’amore romantico ha bisogno di varie componenti per esistere, come l’affetto, la passione, la seduzione, l’erotismo, la sessualità, ma anche la tenerezza, l’amicizia e la fiducia. Amore Complesso Amare non significa innamorarsi della parte migliore delle persone, ma voler bene alla faccia più dannata della loro anima. Possono essere amori impossibili, struggenti, dolorosi, ma anche bizzarri, folli o contrastanti, tutti amori che ognuno di noi può incontrare. Raccontateci l’amore che vivete in tutte le sue forme e utilizzando la tecnica più opportuna per voi, attraverso la scrittura, le immagini, la musica…. Che il Contest abbia inizio!


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

“Camici Bianchi” un’opera di Barbara Maresti recensita dal critico d’arte Cristina Corbò

L’opera “Camici bianchi” racconta di alcune dure esperienze che in molti, tra cui l’artista stessa, si son trovati a vivere nell’ambiente ospedaliero. Si compone di due elementi: il primo, figurativo, è dato da un collage di foto di occhi di pazienti dallo sguardo penetrante che fungono da cornice; il secondo, letterario, è dato dalla poesia centrale che ha il ruolo di voce narrante per l’intera composizione.
L’angusto spazio e l’ordine confuso con cui sono raccolte le foto è abbinato al ritmo pesante del testo nel quale si ripete costante una lettera “s” che sembra quasi indurre, con la lettura,un lento assopimento e sedazione. L’artista, con il suo stile particolarissimo, ha infatti creato interessanti accostamenti di senso, per cui in pochi istanti occhio e orecchio si sintonizzano tra loro e lo spettatore può leggere e nel mentre visualizzare l’oppressivo scenario raccontato. Le fotografie parlano del silenzio assordante delle sale d’attesa da cui i pazienti cercano,con lo sguardo, di captare ogni movimento dai corridoi che faccia presupporre l’arrivo di un medico disposto a riferirgli notizie e diagnosi. È il ritratto dell’impotenza, dell’attesa snervante piena di turbamento e di senso di abbandono, propria di chi viene lasciato a sé stesso nella malattia senza alcuna cura fisica o emotiva. L’austera figura del medico, comparata ad un’indifferente divinità, viene vista dagli occhi dell’artista incapace di empatia e compassione e, nonostante non venga rappresentata, se ne avverte la presenza nel riflesso spaventato dei profondi occhi neri delle foto. Un’opera, potremmo in sintesi dire, “assordante”.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .