Vittorio Sgarbi elogia a Venezia la monregalese Carlà: “Arte bella ed espressiva”

Vittorio Sgarbi, il maestro della critica d’arte italiana, ha stretto la mano alla monregalese Carlà (Carla Tomatis) e l’ha elogiata per il suo stile pittorico, definito “bello ed espressivo”: sembra una scena da film, invece appartiene alla realtà.
È accaduto nel fine settimana a Venezia, in occasione di “Spoleto Arte incontra Venezia”, kermesse artistica di primissimo rilievo che stazionerà nella città lagunare sino al 10 ottobre e alla cui inaugurazione presso la Scuola Grande di San Teodoro hanno presenziato anche José Dalí, figlio di Salvador Dalí, il fotografo Roberto Villa, il direttore dell’orchestra del teatro “La Fenice” Silvia Casarin Rizzolo, l’ex vicepresidente della “Fondazione Canova” Renato Manera, Salvo Nugnes, organizzatore dell’esposizione e presidente di “Spoleto Arte”, e le soliste Brunella Carrari e Zoya Karapetyan. Da segnalare, inoltre, la partecipazione nella giornata di sabato della psicologa e giornalista Maria Rita Parsi, che ha posto l’accento sulla funzione terapeutica dell’arte in tutte le sue sfaccettature, e di Carlo Motta (Editoriale Mondadori).
A seguito della decisione del comitato artistico, le opere di Carlà sono state esposte presso lo “Spoleto Pavilion” (Calle dei Cerchieri, 1270, a due passi dal museo di Leonardo da Vinci); in particolare, si tratta di cinque tele, denominate “Cancellare il passato”, “Volere e potere salendo al potere”, “Regina di scacchi”, “Re di scacchi” e “La macchina del tempo”.
Da brividi l’accostamento tra fuoriclasse della pittura proposto nella sua motivazione da Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”: “Muove da Picasso Carlà Tomatis, sprigionando attraverso il colore e la sua vivacità un mondo fantastico, dove si incontrano diversi stili e tecniche, tra cui il figurativo e il materico. La sensazione complessiva che arriva dalle sue opere ha del sognante e del provocatorio, trova nella tristezza e nella gioia le sue radici, gioca con il nostro immaginario grazie all’energia sprigionata dalla dinamicità delle forme, dalla loro frammentarietà, ma soprattutto travolge con quell’onda vitale di cui è intrisa la sua arte”.
Emozionata anche Carlà, che ha esternato grande soddisfazione per l’invito ricevuto a partecipare all’evento e, soprattutto, per i complimenti che le sono stati rivolti da Sgarbi.
La prossima tappa, per l’artista monregalese iscritta all’associazione culturale “Ego Bianchi” di Cuneo, coinciderà con la presenza a Spoleto per il “Premio Modigliani”, riconoscimento internazionale per il quale è stato selezionato il suo nome (www.spoletoarte.it).
Infine, uno degli ultimi traguardi di un anno fantastico per Carla Tomatis; a novembre, infatti, il suo nome campeggerà anche sul numero 54 del catalogo dell’arte moderna di Giorgio Mondadori, ove le sarà dedicata una pagina intera a colori e una pagina con scheda redazionale e nota biografica in bianco e nero.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !

Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .