Luci nel Buio- seconda edizione

Mostra arte contemporanea, dal 16 Dicembre 2023 al 14 Gennaio 2024.
“ Luci nel buio è il conflitto da cui si genera la rinascita perché, così come la Primavera nasce dall’Inverno, la luce della creatività esiste e splende luminosa perché figlia del buio. La cr-isi dunque genera cr-eatività.
L’artista è di per sé colui che meglio di altri viene posto in eterno dialogo col tempo in cui vive, colui che dallo spirito eleva le forme, i suoni, le immagini, che respirano degli afflati dell’umanità intera.”

La mostra sarà introdotta dal poeta, filosofo, critico d’arte Franco Campegiani e accompagnata dalla stagione concertistica in collaborazione con l’Accademia musicale Artemus. Performance dal vivo, presentazione libri offriranno occasioni per far vivere l’arte.
Il Tempio della Maddalena edificato nel cinquecento da Giuliano Capranica , è stato già teatro di importanti eventi musicali di alto profilo diretti dal M° Alfonso Todisco. Al suo interno è tutt’oggi possibile ammirare il leone reggistemma in marmo attribuito a Michelangelo.

Donne in CartapestaBergamottoDiRC, di Elena Iacopino

Nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si trasforma….
Così imparai a scuola da Lavoisier , nella legge della conservazione di Massa.
Straccio i giornali, li faccio macerare con il Bergamotto DOP di RC ©® e da lì creo …. Come l argilla…. Modello sotto le mie mani le mie Donne BERGAMOTTE Lumière ©Donne che nascono nella città di Reggio Calabria, la Magna Grecia.



Terra di Dee e ninfe, fate, e ondine, sirene, tutte donne con di fronte l energia di Etna anch’essa Donna!
Athena, Morgana, Medusa, Scilla, Afrodite, Vesta, Dee e donne tenaci, caparbie, forti.
Dee archetipi, che noi donne ci riportiamo in un ciclo di morte distruzione e rinascita continuo , ciclico, lunare, femminino che solo noi donne abbiamo x natura.



La distruzione dei giornali, la trasformazione in impasto, la rinascita in nuove creature.
Come le donne , giovani, madri, nonne…. Rinascono le mie donne intrecciando col Bergamotto DOP di RC © un unione poliedrica.
Lui , il Bergamotto dalle mille propietà terapeutiche , contro il colesterolo, la glicemia, contro la tristezza x le sue proprietà aromaterapiche, e la sua essenza di Bergamotto DOP di RC già da millenni conosciuto in profumeria da Chanel e poi da mille altri profumieri mondiali.la sua Poliedricità interseca perfettamente con le donne e con la carta tenera, forte, raccoglie storia, storia, notizie, è forte e contenitiva , è velina e leggera, è trasparente e tenace proprio come le donne.



Così le mie creazioni intrecciano la Poliedricità delle Donne.
Bergamotta © è omaggio al Bergamotto DOP di RC ©® nel 50° del ritrovamento dei Bronzi di Riace è stata premiata !
L artigianato artistico della mia cartapesta e bergamotto DOP di RC ©®
Rientra nel riconoscimento di Unica cartapestaia della Calabria.
RiPortando alla mia città di Reggio Calabria la riscoperta di un Arte antica millenaria e moderna della cartapesta artistica con la peculiarità e unicità dell’impasto col Bergamotto DOP di RC ©® eccellenza della città di Reggio Calabria.



MARINO, EVENTO ARTISTICO-LETTERARIO PER ESALTARE TRAMITE L’ARTE LA BELLEZZA DELLA POESIA

Da non perdere l’appuntamento coll’interessante evento artistico-letterario patrocinato dalla Città di Marino e dall’Accademia Castrimeniense, dove l’arte si lega alla poesia per esplorarla e suggerire nuove emozioni: si tratta dell’evento “24 Artisti dentro l’Uragano” che si svolge a Marino presso il Museo Civico “U. Mastroianni” domani, venerdì 10 giugno 2022 alle ore 18. Accanto alla mostra collettiva con protagonisti 24 artisti contemporanei che hanno realizzato diverse opere tra dipinti, sculture e fotografie traendo spunto e ispirazione da una delle liriche della silloge di Campegiani “Dentro l’uragano”, è la presentazione della stessa raccolta poetica dell’autore poeta, saggista e critico letterario e d’arte.



Durante la presentazione della silloge “Dentro l’uragano” di Franco Campegiani intervengono il poeta e critico Aldo Onorati, il regista e artista visivo Pio Ciuffarella e l’autore e poeta Massimo Chiacchiararelli. Il titolo della raccolta poetica, utilizzato anche per l’esposizione fa riferimento allo sconvolgimento dell’essere umano legato a questo tempo di caos dovuto alla pandemia che come l’uragano ha sconvolto e travolto l’anima portandola poi ad una profonda riflessione per un importante cambiamento.



Di seguito i nomi degli artisti in mostra: F. Caldarella, R. Conti, F. Crocco, P. Fioretti, L. Fondi, M. Francesschini, M. Funghi, L. Gallo, M. Lautizzi, V. Lolli, M. T. Loria, V. Maccari, L. Marazzi, D. Onorati, G. Papa, B. Palazzetti, S. Piali, C. Pio, C. Nico, M. Roncaccia, F. Saura, R. Savi, F. Spirito, M. Talarico. Attraverso diversi linguaggi quali pittura, scultura e fotografia essi hanno restituito le sfumature emozionali entro uno spazio visivo che invita a guardare dentro sé stessi con nuova consapevolezza.



La Maddalena

Caran d’Ache su carta da pacchi
70×98
€ 840

Naviga nel catalogo utilizzando gli #tag sotto. Clicca su quello di tuo interesse !

#Pittura #Scultura #Artigianato #Viaggi #Design
INDICE CATALOGO

Un paese che ha confuso il sapere con il saper fare

Il sistema pedagogico-formativo e le strutture del pensiero religiose, diventano strutture mentali e generano un preciso modo di pensare. Il senso di colpa costruito dal potere di ogni epoca si è innestato e le ha permeate, nelle relazioni sociali, ha finito per diventare la sua sostanza ed il modello di pensiero. Questo modello genera Formalismo, Burocrazia e disagio per le emozioni.
Questa struttura, potente e violenta allo stesso tempo diventa struttura psichica e poi struttura civile. Diventa diritto amministrativo. La Confessione si tramuta e diventa Concessione in sanatoria. il meccanismo è identico.
Le regole ed i precetti ci dicono che una cosa non si può fare: l’atto sessuale per la religione, costruire ed edificare immobili eludendo vincoli e normative per la vita civile. Essendo una necessità in entrambi i casi, di fatto queste cose si fanno lo stesso. Anche di nascosto, anzi, quasi sempre di nascosto, ma è consentito pentirsi. Nella religione confessandosi, nella vita civile chiedendo la sanatoria.
Questo consente alle rispettive autorità di esercitare un potere immenso.




Acquista su Amazon


Marco Orlandi, raffinato disegnatore, creativo e poeta, si forma sulle opere dei surrealisti e sulla poetica ermetica.
I suoi lavori pittorici completano il canto dei suoi testi che ci propone “in una formula onirico-visionaria innovativa” . V. Apuleio.
Insegna tecniche creative, ha pubblicato l’E-book Essere creativi per Bruno editore, ha pubblicato due volumi di poesia ed illustrazione, Il Mare Dentro, 1995 e Res Contra Spem 1999, nei quali esprime la contemplazione, l’intimo dialogo con l’anima, il distacco ed il congedo che restituiscono la parola alla sua facoltà aurorale, salvata dal disincanto e di nuovo prossima al Sacro
Ha ideato e realizzato IL BORGO DEI CARTAI un Opificio Museo nel quale si produce carta a mano con tecniche dell’800, Centro formazione arti e mestieri di cui è Direttore e docente.
Una sua importante mostra, Res contra Spem, è stata presentata nei locali Scuderie di Palazzo Ruspoli in Roma nel gennaio 1999, presentata dal regista Carlo Lizzani e dal presidente della mostra del cinema di Venezia, Emilio Lonero.
Ha esposto in varie città italiane ed estere tra le quali Napoli, Roma, Urbino, Ferrara, Venezia, New York, Londra, Ochsenhausen.
Nel gennaio 2008 ha vinto il concorso internazionale Picture Draw per ritratti a matita con il ritratto di Gandhi.
Hanno scritto di lui:
“…Marco Orlandi, pittore e poeta insieme, impegnato in entrambi i fronti della ricerca espressiva, ha il merito di saper proporre, con l’aurea parzialità del vero artista, gli interrogativi e i dubbi cruciali della nostra tormentata modernità.” Vittorio Maria de Bonis.
“Chiarezza, spontaneità, luminosità, in un linguaggio plastico ricco di istanze poetiche che ci riportano alla mente figure mitologiche e storiche della antica Grecia e di Roma, Marco Orlandi reca nelle sue opere l’impronta delicata di una aristocratica bellezza” . Francesca Mariotti
“.. lui è un artista, e la sua anima e la sua mente affamate di sapienza e di infinito non soccombono, imprecando e fuggendo, alla schizofrenia del presente. No, lui la spurga della putredine che fa correre gli uomini, la riconverte ad una condizione di ragionevolezza e di anelito ad una vita nuova, diversa, raccogliendola nel calice del suo misticismo laico.” S. Terribili