Due opere dell’artista Massimo Paravani, dal titolo “1522” e “Preziositá”. Recensione di Irene Pazzaglia.

Queste due opere di Massimo Paravani, “1522” e “Preziosità”, sono strettamente legate l’una all’altra non soltanto per il raffinato stile figurativo che le accomuna, ma soprattutto per una forte affinità tematica e concettuale, trasmessa dall’artista sulla tela con un linguaggio simbolico vibrante ed efficace nella sua sintetica elaborazione.
Nella prima tela un uomo sorregge la sua donna sotto una pioggia incessante, proteggendola mentre la stringe in un avvolgente abbraccio nel quale il contatto fisico esprime la dolce fusione della protezione affettiva.
I corpi dell’ uomo e della donna sono quasi complementari l’uno all’altro…L’uomo offre protezione alla sua compagna con tutta la sua forza fisica e spirituale, donandole il suo sostegno in un momento difficile, simboleggiato nel dipinto dal cielo scuro e dalla pioggia impietosamente scrosciante. È la rappresentazione più che mai efficace di quello che dovrebbe essere il vero amore, il sentimento autentico che si esprime nel sostenere e dare conforto alla persona amata. …Un sentimento che non si nutre di gelosia, di desiderio di possesso e di prevaricazione, come invece purtroppo troppo spesso succede nella realtà di oggi.
L’artista fa infatti riferimento, anche nel titolo, che indica il numero telefonico antiviolenza e antistalking, ad un tema drammaticamente attuale, quello della violenza sulle donne, proponendo un’ immagine che con la soave forza della sua poesia vuole porsi in forte antitesi con lo squallore della violenza e con i meschini sentimenti che dietro di essa si nascondono.
La seconda opera, “Preziosità”, riprende e sviluppa ulteriormente questo tema, affinando ancora di più il linguaggio espressivo e rendendo ancor più raffinato il rapporto tra elaborazione stilistica e immediatezza concettuale. Una donna, con il corpo dolcemente abbandonato nel sonno, dorme nella mano del suo uomo, che, consapevole della preziosità di quanto la vita gli ha donato, la protegge dolcemente, mentre l’ immenso cielo di una notte serena e rischiarata dalla luce amorevole di mille stelle sembra avvolgere nel suo abbraccio la manifestazione di un sentimento talmente autentico da poter essere compreso nell’ Amore Universale, un Amore che non ferisce, non pretende egoisticamente, ma che al contrario comprende e rispetta e quindi proprio per questo motivo veramente e profondamente ama.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !
Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

Silvia Senna ci parla dell’ossessione degli artisti …

L’OSSESSIONE … i veri artisti hanno questa peculiarità …L’ossessione. grazie a Fernando Nicotera che mi ha fermata, fatta sedere, ripensare…
L’arte ci mette un gradino sotto, non sopra. Cercare di sublimare la vita attraverso espressioni artistiche è una forma di fuga comprensibile dalla incomprensibile realtà. L’artista è qualcuno che non sa vivere come gli altri, si sofferma di fronte a attimi di luce, osserva l’inosservato, respira musiche sorde ai più. L’arte ti abita come un demone, si impossessa del tuo corpo e ti spinge all’ossessione, si vero, ti sveglia alle 3 di notte e non puoi che andare a rivedere quel particolare sulla tela…. A prescindere dalla grandezza, dalla bellezza del risultato raggiunto, i veri artisti hanno preso, consapevolmente, una distanza dalla vita, e dalle sue identità, .
Non serve ricordare gli artisti morti giovani, pazzi, suicidi eccetera. Anche chi non si è spinto verso le conseguenze più estreme dell’alienazione era un alienato. E ripeto: tutto questo indipendentemente dalla grandezza/bellezza del risultato raggiunto.
L’ARTE E’ CONOSCENZA COMPLETA
Bisogna scegliere se essere nella vita o essere nell’arte. L’arte vuole ben più che dedizione. Vuole tutto il nostro essere. La convenzionalità non porta alla sua strada. E nemmeno il dolore, per quanto grande, se è convenzionale. E’ l’atteggiamento, il distacco dalla convenzione con cui siamo immersi nell’esistenza, che stabiliscono il primo passo.
L’arte è esclusivista, vuole totale dedizione, anche quando non si crea, vuole che ci si chiuda a chiave dentro di lei. Stabilisce un confine tra l’artista e il mondo, un confine invalicabile, una soglia da cui non si può tornare indietro.
L’arte chiede all’artista un sacrificio immane. L’arte nasce in noi sicuramente come vocazione, ma è comunque una scelta di vita. Non credo all’inevitabilità dell’arte. Anche Van Gogh e Ian Curtis avrebbero potuto salvarsi, tirarsi indietro.
L’artista va trattato con rispetto. Di lui dobbiamo essere orgogliosi. Ha avuto un coraggio che pochi hanno davvero: allontanarsi di un passo per riunirci tutti nel suo sguardo.
A tutti gli altri, a quelli che lo fanno per passatempo e in buona fede, e che di solito hanno più successo degli artisti veri, va tutta la mia comprensione. Ma la mia stima è per pochi.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !
Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

La recensione di Irene Pazzaglia sul dipinto dell’artista Liza Atzori

Il dipinto rappresenta uno scenario autunnale caratterizzato da colori vividi e splendenti e da una straordinaria nitidezza. La strada che costeggia il fiume è inondata di luce, che riempie il cielo di terso chiarore e accarezza dolcemente le chiome degli alberi, facendo vibrare il rosso, il giallo e l’arancio delle foglie, morbidamente evocate da corpose ma allo stesso tempo delicate macchie di colore, che ricordano la luminosa poesia degli Impressionisti.
Il sentiero lungo il fiume porta l’osservatore a visualizzare un castello medievale, che emerge poetico e nitido come se uscisse da una nebbia piena di antichi ricordi che si dissolve nella fresca atmosfera autunnale. Il ponte che affianca le torri risplende di un arancio che richiama le tinte delle foglie ondeggianti sugli alberi e distese lungo la strada, le quali sembrano condurre il viandante alla scoperta delle meraviglie del borgo medievale.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !
Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

L’artista Giuseppina Spadola Incatasciato e il Prof. Vittorio Sgarbi davanti all’opera “Sophia Loren” esposta a Venezia.

Titolo opera:”Sophia Loren, Diva per eccellenza!” (olio su tela 70×100)

Icona mondiale della cultura popolare, come sua grande ammiratrice ho amato dipingerla.

Sofia Scicolane, nel 1959 partecipa a Napoli al concorso per l’elezione de La Regina del mare, non vince, dovette accontentarsi del titolo di Principessa del mare.
In seguito diverrà Sophia Loren, star italiana che ci invidia tutto il mondo.
Donna Sofia, la potenza dell’oceano equiparata alla potenza del suo talento.Celebre attrice della storia del cinema italiano.
Mediterranea, solare, affascinante, bellissima.
La Loren incarnazione del riscatto dell’Italia nel dopoguerra, rappresentando il nostro Paese come laborioso, affascinante e bello.
Semplicità partenopea e carisma da diva internazionale.
Nel centro di Taormina, una veduta panoramica marina a ridosso, incanta visitatori da tutto il mondo, recatomi recentemente in questa splendida città, lì ho immaginato la Loren, questo è il mare che le fa da cornice nella mia opera.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !
Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .

L’artista Marco Billeri espone le sue opere alla terza edizione del festival delle arti “Nicola Creativa” titolo Virtus

Il giorno 12 ottobre 2018 alle ore 17.00 si inaugura, presso il MACRO Testaccio – Galleria delle Vasche de La Pelanda a Roma, la terza edizione del Festival delle Arti “Nuvola Creativa” dal titolo: VIRTUS | La connessione tra reale e virtuale.


Richiedi visibilitá sul nostro sito e sui nostri canali social !
Elenco degli artisti & Designer presenti sul sito .